Pusher arrestato grazie al fiuto di Zilo

Continua l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti messa in campo dal Comando Provinciale dei Carabinieri, anche grazie al supporto di unità cinofile.

Venerdì sera, ad esempio, a Casamassima è stato tratto in arresto B. C. M., un giovane pusher di 22 anni, grazie al fiuto del cane “Zilo” dell’unità cinofila antidroga del Nucleo CC di Modugno.

Nel corso dell’operazione, all’interno della cantina di pertinenza dell’abitazione, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro complessivamente 510 grammi di hashish, 106 grammi di marijuana, 6 grammi di cocaina, tre bilancini di precisione, materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente, nonché 5.300,00 euro in banconote di vario taglio, ritenuti il provento dell’attività di spaccio.

Sono ancora in corso le indagini volte a risalire ai canali di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti e alla clientela del 22enne.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro