San Vito, Pellegrini: “meriterebbe la stessa attenzione del centro storico”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota inviataci dal consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia, in merito ad alcune segnalazioni di degrado in località San Vito: 

“San Vito dovrebbe essere il fiore all’occhiello della nostra costa, invece tutto il villaggio versa in condizioni di assoluto abbandono e degrado – tuona il consigliere Pellegrini – Invece di far leva sulle bellezze della nostra città si preferisce abbandonare questa frazione a sé stessa”.

Per il consigliere di Forza Italia si potrebbe fare molto di più, anche per garantire un’elevata qualità dell’offerta turistica e paesaggistica. “Lo stato di degrado è oggettivo e la responsabilità è della nostra amministrazione, che è totalmente disinteressata. E’ capace di programmare interventi su San Vito soltanto in campagna elettorale, quando è a caccia di voti”, spiega il consigliere Domenico Pellegrini.

Rifiuti e rami sulla spiaggetta di San Vito

La situazione che riguarda la frazione di San Vito è davvero drammatica, perché tutta l’area, nella notte, è completamente al buio. “I residenti della zona hanno raccontato di avere grandi disagi e problemi di sicurezza soprattutto nella notte – continua il consigliere – perché l’illuminazione pubblica non funziona da mesi. Dall’Abbazia di San Vito a Santa Caterina sembra una terra di nessuno, è un’area che merita la stessa attenzione e cura del centro storico. Eppure a Polignano è stata fatta una gara per milioni di euro per il sistema pubblico di illuminazione a LED. Nonostante questa gara sia sia stata già espletata e aggiudicata, non si hanno notizie sull’inizio dei lavori. Come consigliere ho chiesto informazioni infinite volte, ma non ho mai ricevuto risposta. Una residente della zona ha raccontato che anche durante le serate del presepe vivente, a San Vito non funzionava neanche un lampione”.

“Anche le strade sono in condizioni disastrose – aggiunge il consigliere Domenico Pellegrini – il manto stradale contribuisce a caratterizzare quel luogo incantevole come se fosse uno scenario di guerra. Tra spazzatura, assenza di arredo urbano e servizi, San Vito non è per nulla valorizzato, anzi. Come si può essere così miopi? San Vito potrebbe davvero rappresentare il nostro punto di forza. Si potrebbe rivalutare tutta l’area anche sostenendo l’idea di un nostro concittadino, che vorrebbe far diventare l’ex caserma, che appartiene al Comune ed è anch’essa in stato di abbandono, nella Casa del Mare, con annesso museo marino. Questo progetto potrebbe far vivere San Vito tutto l’anno. Giusto per intenderci, c’è stato un finanziamento di 500mila euro, che avrebbe potuto riqualificare il porticciolo, ma il Sindaco Vitto e la sua prima Giunta non ne ha approfittato e questa occasione è scaduta”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro