Lucio incontra Lucio, Sebastiano Somma emoziona il pubblico

Tra musica e parole, ieri sera, nel quinto appuntamento della stagione teatrale di Polignano al teatro Vignola, Sebastiano Somma ci ha regalato un incontro con i due Lucio della musica italiana: Lucio Dalla e Lucio Battisti, nati a sole 12 ore di distanza l’uno dall’altro, doni stupendi che qualche divinità ha voluto fare ad una Italia devastata dalla Seconda Guerra Mondiale.

Ne nasce un racconto appassionante e coinvolgente, scritto da Liberato Santarpino, che ripercorre le carriere dei due cantautori, gli incontri più importanti e i loro più grandi successi. Sebastiano Somma, sua la regia, passa da un Lucio all’altro, fino all’incontro, vero, tra i due cantautori. Lucio incontra Lucio, appunto. Un progetto, proposto da Dalla a Battisti, che non parte, ma che sarebbe stato senz’altro epocale per la musica italiana e, forse, non solo.

Il pubblico ha gradito, ha canticchiato, ha applaudito. Le musiche, eseguite da Guglielmo Guglielmial pianoforte, Lorenzo Guastaferro al vibrafono, Aldo Vigorito al contrabbasso, Giuseppe La Pusata alla batteria, e le voci di Elsa Baldini, Alfina Scorza, Paola Forleo e Francesco Curcio, hanno colorato la scena, regalato emozioni, risvegliato ricordi.

Adesso, il 9 aprile toccherà a Maurizio Micheli chiudere la stagione teatrale con “Uomo solo in fila – I pensieri di Pasquale”, diretto dal regista Luca Sandri.

Vincenzo Pellegrini

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro