Pro Loco in piazza per la campagna Telethon “Io per lei”

Domenica 5 maggio, in piazza Aldo Moro a Polignano a Mare, l’associazione di promozione e sviluppo del territorio locale Pro Loco ‘F.F.Favale’ ha aderito all’iniziativa Telethon con la campagna di raccolta fondi a favore della ricerca scientifica contro le malattie genetiche.

La fondazione Telethon, come ogni anno, promuove iniziative assistenziali per donare una speranza concreta a tutte quelle persone che non hanno risposte e/o terapie specifiche per vincere la battaglia della malattia dei loro giovani figli.

Ai microfoni di Radio Incontro News abbiamo intervistato il Presidente della Pro Loco di Polignano, dott. Tommaso Colagrande, che ci racconta l’ormai decennale collaborazione con la Fondazione Telethon: “Queste sono tematiche che ci stanno molto a cuore e che ci fanno sentire realmente utili per qualcuno. Non è un caso che la manifestazione ‘Io per lei’ sia in concomitanza con l’ormai prossima Festa della Mamma e questo per dire grazie alle tante mamme coraggiose che vivono in famiglia il dramma delle malattie genetiche dei loro bambini.”

La manifestazione si concretizza nella vendita di eleganti scatole di latta contenenti biscotti a forma di cuore con una triplice varietà di gusti; la scelta è tra quelli al cacao con gocce di cioccolato fondente, quelli al gusto di arance di Sicilia e, ancora, quelli impastati con farina integrale. “Grazie a Telethon e alle sue campagne primaverili di raccolta fondi – continua Colagrande – a Polignano si registrano sempre importanti quantità di ricavati, segno questo, di una popolazione attenta e sensibile; siamo fiduciosi che i Polignanesi, ancora una volta, daranno prova del loro grande cuore! Intanto auguri a tutte le mamme!”.

I cosiddetti Cuori di Biscotto sono prodotti dal rinomato biscottificio Grondona ed acquistabili a fronte di una donazione minima di 12 euro (1 confezione) o 30 euro (3 confezioni).Per info sull’acquisto recarsi presso la sede della Pro Loco di Polignano.

Erica Spilotro

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro