Richiesta Stato Calamità Naturale, Pellegrini: “fondamentale l’Ufficio Agricoltura”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del consigliere comunale Domenico Pellegrini in merito alla richiesta dello stato di calamità naturale:

Il Comune di Polignano, nella mattinata di giovedì 11 luglio, ha deliberato sulla richiesta per ottenere lo stato di calamità naturale, dopo il violento nubifragio che si è abbattuto sul territorio polignanese mercoledì 10 luglio. Oltre alle forti e intense piogge, la città polignanese è stata interessata anche da una grandinata di eccezionale intensità. Uno straordinario evento meteorologico, che ha provocato tantissimi danni tra allagamenti, devastazione delle colture esistenti, in particolare di vigneti e frutteti. La forte grandinata ha anche causato danni nel centro cittadino e nelle frazioni, sia alle autovetture, con rottura di cristalli e ammaccatura di carrozzerie, sia agli infissi, alle grondaie, alle facciate e alle coperture di immobili pubblici e privati, nonché danni ai quadri elettrici e ai corpi illuminanti. La pioggia eccezionale, caduta in poche, ore ha inoltre causato l’ulteriore allagamento del sottopasso di via Castellana.

Alla luce di tutti questi danni, il Comune di Polignano ha voluto richiedere lo stato di calamità naturale. Pertanto ha demandato agli Assessorati ai Lavori Pubblici e alla Polizia Locale, la necessaria verifica dello stato delle strutture pubbliche e private, del verde e delle strade comunali, e la potenziale stima dei danni subiti, relazionando in merito ai possibili e più congrui interventi da effettuare nell’interesse della collettività.

Domenico Pellegrini

“La nostra agricoltura risulta ancora essere penalizzata dall’assenza dell’ufficio agricoltura – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – e pertanto non credo che saranno fatte delle stime attendibili sui danni subiti dagli agricoltori. Infatti, nella delibera di giunta non c’è alcuna menzione alla verifica dei danni che hanno colpito i nostri contadini. Questo episodio dimostra in modo chiaro quanto sia fondamentale disporre di un ufficio agricoltura, che possa lavorare per il bene dei nostri agricoltori. A febbraio di quest’anno, il consiglio comunale di Polignano aveva finalmente deliberato sull’istituzione dell’ufficio agricoltura. Eppure sono passati alcuni mesi, ma dell’ufficio agricoltura non vi è alcuna traccia, se non l’unica contenuta nel verbale del consiglio comunale di febbraio.Questo ufficio è fondamentale per la popolazione. Anche altri comuni hanno un proprio ufficio agricoltura, tranne il nostro. Eppure la Xylella alle porte e i continui danni causati costantemente dalle forti piogge o dalle gelate dovrebbero portare un’amministrazione responsabile a dotarsi di uno sportello dedicato agli agricoltori. Al contrario di quanto promesso dai palchi della campagna elettorale da Vitto, l’Ufficio Agricoltura al momento è ancora una promessa lasciata sul libro dei sogni. Evidentemente, la nostra Amministrazione non ha a cuore l’interesse degli agricoltori polignanesi. Come gruppo comunale d’opposizione consiliare, noi di Forza Italia riteniamo indispensabile l’attivazione in tempi rapidi dell’ufficio Agricoltura – spiega il consigliere di FI Domenico Pellegrini –   perché l’agricoltura rappresenta un settore strategico ed economico importante per il nostro paese”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro