Un Clementino “a sorpresa” riempie piazza Moro

All’indomani del concerto evento “Meraviglioso Modugno“, lo scorso 7 agosto un altro concerto ha allietato piazza Moro, in contemporanea con il tradizionale appuntamento poetico tutto polignanese organizzato da U’ Castrarill in piazza Trinità. Stiamo parlando del Tarantelle Tour del rapper Clementino.

il pubblico del concerto del 7 agosto per il Tarantelle Tour

Ovviamente il cantante napoletano ha attirato un gran numero di fan nonostante la tappa polignanese del suo tour sia stata organizzata in tempi record e non sia stata degnamente pubblicizzata. Il concerto è stato voluto dall’Amministrazione Comunale per “completare” l’evento della sera prima (cioé Meraviglioso Modugno) e per la cui organizzazione la stessa ha chiesto a fine luglio una forma di compartecipazione alla Regione Puglia, oltre ad aver incrementato di 22mila euro la voce di spesa del bilancio di previsione relativa ai due eventi musicali (inizialmente di “solo” 100mila euro per il Meraviglioso Modugno, che per gli altri 50mila vede in campo PugliaSounds).

Detto questo, ci preme precisare che l’organizzazione del concerto-evento Meraviglioso Modugno (direzione artistica, staff, Famiglia Modugno e gli altri soggetti coinvolti) non ha avuto nulla a che fare con la serata musicale del rapper Clementino. L’unico comune denominatore è stata l’Amministrazione Comunale e, se vogliamo, anche il medesimo “piano parcheggi”.

Venendo al concerto, che comunque ha registrato una importante partecipazione di pubblico, l’artista napoletano, spalleggiato dal suo dj, ha cantato Tarantelle (ultimo album dell’artista) fino ad arrivare ai grandi classici della Iena White come “Cos cos cos” e “Toxico”. Brani che hanno fatto da preludio al suo lancio tra la gente. Non poteva mancare, poi, “Quando sono lontano” sulle cui note tutta piazza Moro si è illuminata con gli smartphone dei presenti.

A metà serata sul palco c’è stata una rap buttle di freestyle (una sfida che si basa sulla improvisazione delle rime al fine di satirizzare il proprio avversario). Infine il concerto si è proseguito con il contributo di un ospite, direttamente da Bari. Si è trattato di Walino, un rapper che già sei anni fa ha collaborato con il cantante napoletano.

Vito Antonacci Giuseppe Grieco

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro