70° Targa Crocifisso, vince Luca Rastelli della Gallina Colosio

Edizione memorabile la 70° Targa Crocifisso – 55° Gran Premio Divella, gara ciclistica nazionale per under 23 élite organizzata domenica scorsa a Polignano a Mare dall’Asd Polisport Polignano.

Pronti per la partenza della 70° Targa Crocifisso

Settanta anni di storia e tradizione, che sono raccontati anche attraverso una mostra allestita presso il porticato della biblioteca comunale e visitabile sino al 30 settembre. Tra l’altro tra le novità di questo evento, attesissimo dai polignanesi, anche la cantante lirica Anna Ebel e una nuova miss: si tratta della giovanissima Giorgia Tedeschi che ha indossato la fascia di Baby Miss 70 ed ha affiancato Sara Redavid (Miss Divella) e Elena Abbatepaolo (Miss Polignano) nei tradizionali momenti mattutini e durante la premiazione.

La cantante lirica Anna Ebel festeggia i primi tre arrivati

Larga partecipazione di atleti (oltre 130 i partenti) e di pubblico che ha gratificato l’impegno dell’organizzazione, in particolare di Nicola Pellegrini (al suo ventesimo anno alla guida della Polisport) e del veterano Peppino Coda. Il percorso è quello degli ultimi anni, con i quattro giri del circuito tra Polignano, la provinciale per Castellana e Conversano, della lunghezza complessiva di 141 km. Alla fine a vincere è Luca Rastelli della Gallina Colosio Eurofeed che chiude in 3h10’42”, seguito dal compagno di squadra Edoardo Sali. E’ bronzo invece per Matteo Rotondi del Team Cinelli.

Il podio della 70° Targa Crocifisso: Luca Rastelli, Edoardo Sali e Matteo Rotondi

Seguono, nella top ten, Riccardo Moro della Viris Vigevano, Chrystiam David Carmona Mejia della Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano, Yuri Colonna della Casillo Maserati, Victor Bykanov del Team Cinelli, Artur Sowinski della VPM Porto Sant’Elpidio Monte Urano, Filippo Tagliani della Casillo Maserati e Francesco Zandri della GS Maltinti Lampadari Banca Cambiano.

Campione regionale Raffaele Rosanova

Premiato anche Raffaele Rosanova della ProGiT Cycling Team con la maglia di campione regionale U23.

Gli sbandieratori di Oria

Molto partecipata anche la cerimonia di premiazione, preceduta da uno show degli sbandieratori di Oria. Erano presenti il presidente regionale Federciclismo Oronzo Simeone, il presidente provinciale Lorenzo Spinelli, il presidente del consiglio comunale Franco De Donato, la consigliera comunale di maggioranza Marilù Callea e Pasquale Modugno che ha guidato la Polisport negli anni Novanta. “Il solco tracciato da Pietro Maringelli 70 anni fa continua a dare i suoi frutti – ha affermato quest’ultimo – e finalmente questa manifestazione ormai decennale ci vede sempre protagonisti nelle gare ciclistiche a livello del mezzogiorno e dell’Italia intera“.

Le autorità politiche e sportive con il podio e le memorie storiche della Targa

Oltre a loro, sul palco di piazza Moro, vi erano alcune delle vecchie glorie della Targa Crocifisso, intervistati dagli speaker Ivan Cecchini e Sebastiano Giangrande: stiamo parlando di Aldo Lotti vincitore della seconda edizione della gara (1951), Damiano Capodivento vincitore dell’edizione 1961 e Filippo Calabrese uno dei protagonisti degli anni Settanta. “La presenza delle memorie storiche è la testimonianza seria di quanto la Targa Crocifisso sia importante e sia radicata non solo nel cuore di noi polignanesi” ha affermato il presidente del consiglio comunale Franco De Donato, che, sollecitato da Pasquale Modugno, si è espresso favorevolmente all’impegno da parte dell’Amministrazione a trovare uno spazio permanente dove custodire la storia di questa manifestazione, tra fotografie e maglie dei vincitori di ogni edizione.

Pasquale Modugno e Franco De Donato

VEDI QUI LA DIRETTA DELLE PREMIAZIONI.

VEDI QUI LA FOTOGALLERY COMPLETA.

L’intervista a Nicola Pellegrini

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro