Disagi CUP, Pellegrini (FI): “verso la chiusura definitiva?”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa di Domenico Pellegrini in merito al CUP.

Il Cup, il Centro unico per le prenotazioni e sportello Ticket e Anagrafe Assistiti di Polignano rischia la chiusura. Il gruppo consiliare di Forza Italia aveva fin da subito richiamato tutti all’attenzione, dopo la decisione di chiudere il Cup nelle giornate di martedì e giovedì di tutto il mese di Novembre. Infatti, nella nota affissa dinanzi alla porta dello sportello stesso si legge: “L’ufficio Cup – Ticket e Anagrafe Assistiti di Polignano resterà chiuso nelle giornate del 5, 7, 12, 14, 19, 21, 26, 28 novembre. Per ogni esigenza, l’utenza potrà rivolgersi presso gli omologhi uffici delle sedi di Monopoli e Conversano”. La decisione è stata presa dalla Direzione Dss12.

Il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia ci aveva visto giusto: “Questo è il preludio di una imminente chiusura” aveva detto Pellegrini, sollecitando l’Amministrazione Vitto a darsi da fare affinché questo non accada.
Già dai primi giorni di chiusura, per la popolazione locale i disagi sono stati tantissimi. Il disservizio è enorme, soprattutto per gli anziani. La chiusura nelle giornate di martedì e mercoledì ha comportato delle attese molto lunghe ed estenuanti negli altri giorni della settimana.

Il Cup effettivamente rischia la chiusura in quanto mancherebbe il personale, una situazione che riguarderebbe tutti gli uffici Cup del distretto sanitario che abbraccia il territorio di Monopoli, Polignano e Conversano. La carenze di personale è nota già da tempo, ma è ancor più complicata adesso con le cessazioni dovute all’applicazione di quota 100. Questo lo ha dichiarato il segretario generale della Cgil di Bari Luigi Lonigro. I dipendenti in servizio vengono spostati da un ufficio all’altro per tamponare la mancanza di personale, creando appunto un disservizio enorme, che non riguarderebbe solo la città di Polignano. 

In una città turistica come Polignano, la chiusura del Presidio di Primo Intervento ha originato un grande senso di sconforto e abbandono tra i cittadini polignanesi, che si sono visti privare di un servizio sanitario essenziale. Adesso si aggiunge l’ennesima delusione per la chiusura, seppur temporanea, del CUP, che rappresenta un servizio sanitario basilare e di fondamentale importanza.

Domenico Pellegrini

“I cittadini polignanesi sono in stato di allarme – ha spiegato il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia, che è stato il primo a denunciare questo enorme disservizio – tanto che alcuni di loro si stanno mobilitando e si stanno organizzando con una petizione popolare. Inevitabilmente già dai primi giorni di chiusura ci sono stati tantissimi disagi, in particolare per gli anziani, ma non solo. Infatti, questo provvedimento ha penalizzato fortemente anche tutti quegli invalidi che dovevano sottoporsi alle analisi del sangue per la terapia anticoagulante. Inoltre, sarà disattivato nei giorni indicati, anche il sevizio dell’anagrafe sanitaria, indispensabile per registrare le esenzioni riguardanti gravi patologie. Questa situazione, che continuerà per tutto il mese di novembre è davvero sconcertante. Nessun esponente dell’amministrazione, già fortemente penalizzata dall’assenza di un delegato alla sanità, ha preso una posizione forte e chiara contro questo enorme disagio. E’ davvero molto triste constatare l’indifferenza dell’Amministrazione Vitto alle tematiche attinenti alla sanità. Soltanto pochi giorni fa, il sindaco Vitto ha annunciato, con toni trionfalistici, l’apertura dell’ambulatorio infermieristico territoriale. I risultati sono ancora da constatare sul campo, ma intanto si continuano a perdere servizi essenziali. Quello che preoccupa maggiormente è che questa chiusura momentanea dello sportello nei giorni di martedì e giovedì per tutto il mese di novembre si configura come la premessa della chiusura totale e definitiva del CUP di Polignano. Cosa fa l’Amministrazione per impedire la chiusura del Cup? – si chiede il consigliere comunale Domenico Pellegrini –  E’ davvero sconcertante il silenzio di Vitto e della sua maggioranza. Invitiamo l’Amministrazione a difendere gli interessi della nostra comunità, già molto penalizzata e ad operarsi fin da subito”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro