Triggianello, si prepara una petizione popolare per l’allaccio all’acqua pubblica

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa della consigliera comunale Gabriella Ruggiero in merito all’allaccio all’acqua pubblica in quel di Triggianello.

uno degli ingressi della frazione di Triggianello

I residenti di Triggianello continuano a sentirsi trascurati e stanno addirittura organizzando una petizione popolare. In particolare, i residenti del tratto della ex strada provinciale 120 si stanno mobilitando in una raccolta firme perché da anni aspettano che venga realizzato il troncone di AQP. Pur avendo pagato gli oneri comunali non hanno ad oggi la possibilità di avere l’allaccio e di conseguenza l’acqua della rete pubblica. Dopo anni di attesa, sono stanchi e hanno deciso di mobilitarsi, attraverso lo strumento della petizione popolare.

Le segnalazioni sono giunte anche alla consigliera comunale Gabriella Ruggiero di Forza Italia, che da anni si fa portavoce delle istanze dei residenti delle contrade polignanesi. Da quando è stata eletta, è diventata la portavoce delle istanze dei cittadini che vivono in campagna. L’impegno della Ruggiero è costante nel portare all’attenzione dell’amministrazione Vitto le problematiche che vivono i residenti delle contrade.

“I cittadini di Triggianello sono stanchi ed esausti di aspettare – afferma la consigliera Gabriella Ruggiero – si sentono sempre più trascurati, tanto che sono innumerevoli le segnalazioni che ricevo quotidianamente. E in questi giorni si stanno organizzando e stanno mettendo in atto una petizione popolare poiché manca uno dei servizi essenziali e basilari: l’allaccio all’acqua pubblica. Sono stati pagati gli oneri comunali ma ancora non c’è nessuna traccia dei lavori per realizzare il troncone dell’AQP e di conseguenza ottenere finalmente l’allaccio all’acqua dalla rete pubblica. Nonostante gli oneri comunali pagati, i residenti sono costretti a provvedere al rifornimento dei pozzi privati. Sicuramente, la mobilitazione dei cittadini servirà a smuovere le coscienze della maggioranza. Si tratta di un grave disservizio – conclude la Ruggiero – pertanto invito l’Amministrazione Vitto ad attivarsi immediatamente per garantire questo servizio essenziale senza perdere ulteriore tempo”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro