Ad Libitum, bandoneon e pianoforte per Next Tango

Ad Libitum 6 prosegue con Next Tango, domenica 19 luglio alle ore 21 al Chiostro di Sant’Antonio a Polignano. Uno spettacolo innovativo, nel quale le dimensioni del tempo e dello spazio si piegano fino ad incontrarsi, guidando l’ascoltatore in un percorso emozionante e seducente dal Tango tradizionale, fino alle influenze jazz e d’avanguardia di Astor Piazzolla e alle composizioni originali di Fabio Furìa

Fabio Furìa

Un’esperienza artistica in cui il tango giunge fino alla sua massima evoluzione, trasformato e rivoluzionato. Non solo musica, dunque, ma Arte, nella sua accezione più ampia e moderna. Next Tango propone, infatti, un itinerario eclettico e multiforme nel quale la forza poetica della musica si fonde al virtuosismo tecnico degli artisti. Sul palco Fabio Furìa al bandoneon e Marco Schirru al pianoforte. Furìa, compositore ed arrangiatore, è considerato uno dei più importanti bandoneonisti d’Europa. Ha collaborato con prestigiosi musicisti ed ensemble, oltre che esibirsi da solista. Si diploma prima in clarinetto, poi viene rapito dal fascino del bandoneon e si perfeziona conseguendo il diploma al conservatorio di Parigi Gennevilliers sotto la guida dl M° Juanjo Mosalini. A Cagliari insegna al Conservatorio di Musica “G. P. Da Palestrina”, al primo e unico corso di laurea triennale in Bandoneon in Italia.

Marco Schirru

Schirru, è un cagliaritano di 26 anni, inizia a studiare pianoforte all’età di 11 anni, si diploma al Conservatorio “Da Palestrina” di Cagliari con il massimo dei voti e menzione d’onore. Inizia subito la sua carriera e partecipa a molti concorsi con ottimi risultati. Nel 2018 consegue la laurea magistrale (diploma accademico di secondo livello) in pianoforte, attualmente è iscritto al corso di perfezionamento triennale nella classe del Maestro Enrico Pace presso l’Accademia di Pinerolo e collabora stabilmente con la violinista Anna Tifu ed al conservatorio di Cagliari.

Una produzione frutto di un vero e proprio percorso di ricerca e sperimentazione, fondato sul confronto e l’interazione tra i generi e gli stili. Suoni, immagini e parole si fanno poesia in un itinerario musicale in cui la raffinata tecnica compositiva si unisce alla profonda sensibilità melodica ed all’improvvisazione passionale, nel virtuosismo esecutivo di una formazione tutta italiana.

In apertura come di consueto l’appuntamento con l’Arte a cura della Pro Loco “F.F.Favale” di Polignano a Mare:
I luoghi di Ad Libitum.

L’ingresso al concerto è consentito con prenotazione obbligatoria sul sito www.eposteatro.com e con contributo all’attività concertistica di 10 euro.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro