Avviso Pubblico, anche Polignano vi potrebbe aderire

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato inviatoci dalla consigliera comunale Maria La Ghezza (M5S) in merito alla possibilità di aderire, come Comune, alla rete “Avviso Pubblico”:

Avviso Pubblico è un’associazione che mira a fare rete tra enti locali di tutta Italia e che si impegna a promuovere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile attraverso progetti, iniziative e corsi di formazione, raccolta e diffusione delle buone pratiche amministrative che favoriscono concretamente la prevenzione della corruzione e delle infiltrazioni mafiose.

“Aderire a questa Associazione significa schierarsi apertamente dalla parte della legalità e della responsabilità – dichiara la consigliera Maria La Ghezza (M5S) – nonché usufruire di servizi qualificati e dare forza alla buona politica. Non abbiamo certo dimenticato le intercettazioni rese note nel 2016 di Michele Parisi che invitava un certo U’ Sconvolt a ‘prendersi Polignano’, condannato qualche mese fa come facente parte di una associazione di stampo mafioso. In merito, abbiamo più volte chiesto un dibattito pubblico cittadino e l’istituzione di una task force comunale per contrastare il pericolo di infiltrazioni mafiose su più fronti, dalla polizia municipale alle attività produttive, appalti ecc. Il tutto – prosegue – è scemato con l’approvazione in Consiglio di un osservatorio sulla sicurezza: mai partito neppure quello!”.

Ad aderire ufficialmente ad Avviso Pubblico, la rete nazionale degli Enti locali antimafia, è stato recentemente il Comune di Ginosa amministrato dalla Giunta 5 Stelle del Sindaco Vito Parisi. “Un esempio virtuoso da copiare – conclude Maria La Ghezza (M5S) – Il Sindaco Vitto boccerà anche questa proposta di semplice adesione ad un’associazione?”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro