Ad Libitum, pronti per la quinta edizione della rassegna musicale

Si è svolta questa mattina, presso il Libro Possibile Caffè di piazza Caduti di Via Fani, la conferenza stampa di presentazione della quinta edizione della rassegna “Ad libitum – la grande musica nelle chiese di Polignano”. L’iniziativa, ideata e organizzata da Epos Teatro di Maurizio Pellegrini con la consulenza musicale del m° Paolo Messa, vede tra gli altri il patrocinio della Regione Puglia (grazie al bando Piiil Cultura) e porterà a Polignano tre mesi di concerti, spettacoli teatrali, seminari di approfondimento e appuntamenti che uniscono letteratura, danza e poesia.

Ben dodici sono gli appuntamenti previsti, oltre a due seminari di approfondimento dedicati all’eredità in Puglia degli artisti simbolo della musica classica e contemporanea. Il tutto spalmato nei mesi di marzo, aprile e maggio in sei diverse location: dalla Chiesa della Natività alla Chiesa di Sant’Antonio, passando per la Chiesa dei SS. Medici, la Chiesa della Trinità, la Chiesa del Purgatorio ed il Museo Pino Pascali.

Un’iniziativa culturale che intreccia diverse discipline artistiche e che coinvolge ben 40 artisti, pronti a esibirsi all’interno dei gioielli dell’architettura sacra di Polignano a Mare: un parterre d’eccezione che comprende anche nomi dello scenario internazionale, come il Duo des Alpes (composto dal violoncellista Claude Hauri e dal pianista Corrado Greco) dalla Svizzera.

Maurizio Pellegrini

Tra le novità dell’edizione 2019, come ha dichiarato il direttore artistico Maurizio Pellegrini (che quest’anno festeggia i 15 anni di carriera), vi è un’intera sezione della rassegna dedicata al rapporto tra musica e letteratura. Si intitola “Verba manent” e contempla tre spettacoli al museo Pino Pascali dove un attore entra in simbiosi con uno strumento, per accompagnare con la magia della musica i racconti di Josè Saramago, Carlo Collodi e Alfred Tennyson.

Ad arricchire la rassegna di Ad Libitum, inoltre, le collaborazioni con Il Libro Possibile (presente alla conferenza Gianluca Loliva, presidente dell’associazione Artes) e con la Fondazione Museo Pino Pascali (presente alla conferenza stampa Susanna Torres, coordinatore progetti europei della Fondazione). Oltre a quelle con l’A.Gì.Mus Festival di Mola di Bari e con il Traetta Opera Festival. Presente anche l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari (grazie al sostegno del Comune di Polignano che ne ha coperto i costi), l’Accademia delle Muse con i solisti del Collegium Musicum di Bari e l’associazione musicale centro studi “Valerio Gentile”.

il presidente del consiglio comunale Franco De Donato. Alla sua sinistra l’assessore Chiara Pepe

“Maurizio è riuscito a trasmettermi un concetto di cultura che a me piace, perché tende a rivolgersi ad una platea di gente sempre più ampia – ha dichiarato il presidente del consiglio comunale Franco De DonatoPer me che non sono un esperto di cultura al pari della mia collega Chiara Pepe (presente alla conferenza stampa, ndr) colgo questa opportunità e la colgo innanzitutto come amministratore. Dobbiamo fare uno sforzo serio per promuovere un certo tipo di cultura, per evitare di ritrovarci in un contesto di sciatteria e volgarità”.

Gli eventi sono a contributo libero a supporto dell’attività concertistica della Epos Teatro o gratuiti, tranne per gli appuntamenti dedicati alla grande letteratura alla Fondazione Pascali, dove il ticket d’ingresso è di 5 euro. Per la quinta edizione viene introdotto anche un abbonamento al costo di 20 euro per poter accedere liberamente a tutti gli eventi della kermesse. Sono comunque previsti ogni mese degli spettacoli ad ingresso gratuito.

Domenica 24 febbraio presso la sala conferenze del Museo Pino Pascali a partire dalle ore 18 ci sarà la presentazione ufficiale alla cittadinanza del cartellone della V edizione di Ad Libitum.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro