Parco Giochi, Mancini (Lega): “non più adatto ai bambini”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, comprensivo di foto, della Lega Polignano in merito alla situazione del parco giochi “Pinocchio”:

Il parco giochi Pinocchio di Polignano non è più un luogo adatto ai bambini. E’ questo il parere di Giovanni Mancini, segretario della Lega Salvini Premier di Polignano, che con foto alla mano illustra quelle che sono le condizioni del parco giochi comunale. “Dovrebbe essere un luogo sicuro per i nostri bambini – spiega il segretario della Lega Mancini – ma non è così, tra staccionate rotte e rifiuti, sembra più una piccola discarica che un luogo deputato a far giocare i nostri bambini. I genitori sono allarmati e giustamente pensano che far giocare lì i propri bambini non sia più opportuno”. Effettivamente la situazione del parco giochi è precipitata da quando non ci sono più i vecchi gestori. “Oltre al danno – spiega sempre Giovanni Mancini – c’è la beffa perché il parco lasciato così a se stesso rappresenta un costo, che paghiamo per pulire i bagni e alla vigilanza per aprire e chiudere i cancelli”.

E poi aggiunge: “Parte della ringhiera è stata danneggiata e pertanto si può entrare anche di notte. Sono state trovate anche delle siringhe. Era meglio quando stava la vecchia gestione. Anche la nuova giostrina per disabili, se non custodita, può finire in balia dei vandali. Come Lega ci impegneremo per avere una città più sicura e per questo vorremmo sia un rafforzamento delle forze dell’ordine, sia un sistema capillare in tutto il paese di videosorveglianza. La sicurezza prima di tutto, a maggior ragione in un luogo dove dedicato ai bambini”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro