Un’app per segnalare le puzze. Pellegrini (FI): “perché non usarla anche a Polignano?”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa di Domenico Pellegrini (FI) il quale segnala la presenza di un’applicazione, sviluppata in collaborazione con Arpa Puglia, che consente ai cittadini di segnalare le puzze. Lo stesso propone il suo utilizzo a Polignano per il problema delle puzze del depuratore:

A quanto pare, i cattivi odori per le strade e i quartieri delle città non riguardano solo Polignano. Infatti, in questi giorni, nel comune di Modugno è stata presentata una nuova app al servizio dei cittadini, i quali potranno segnalare in tempo reale luogo, orario, intensità e provenienza delle puzze. I dati raccolti attraverso l’applicazione smartphone “Segnal App-Odori” saranno trasmessi direttamente all’Arpa Puglia, l’Agenzia Regionale per l’ambiente, che avrà il compito di confrontare e intervenire sulle emissioni odorigene al di sopra dei limiti tollerabili.

“Da alcune settimane anche la città e la periferia sud di Polignano sono tornate a vivere l’incubo puzze dovute al depuratore. – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – A tal proposito, sarebbe auspicabile tornare ad adottare uno strumento come quello messo in atto nel comune di Modugno, che sembra un passo in avanti di OdorTel, il servizio presentato l’anno scorso qui a Polignano. OdorTel è stato il secondo progetto pilota in Puglia, dopo Taranto, ad essere avviato da Acquedotto Pugliese nel 2017 per il controllo delle le puzze nella periferia sud di Polignano. Con OdorTel sono stati i cittadini a segnalare le puzze, in ogni momento della giornata con una semplice telefonata. Tutto questo è durato un anno. Quali sono i risultati raggiunti con questa esperienza? I cattivi odori sono tornati, quindi perché non utilizzare questa app per segnalare le puzze direttamente all’Arpa? Siamo sicuri che queste puzze non hanno ripercussioni sulle condizioni di salute dei nostri cittadini? – si chiede il consigliere Domenico Pellegrini – Auspico un serio intervento della nostra Amministrazione, affinché metta in atto tutti gli strumenti possibili per risolvere questo problema ma soprattutto tutelare la salute dei nostri concittadini”.

Autore dell'articolo: Redazione Radio Incontro